.
Annunci online

ilritornodiulisse
"Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
LAVORO
15 luglio 2007
Il concorsista: 13 luglio agenzia delle entrate


La mia carriera da concorsista è iniziata a Verona qualche mese fa e sono solo alla seconda tappa. Con i miei 23 anni sono uno dei più giovani, ma sono già smaliziato e se l'orario del concorso è alle 8.30, mi presento alle 9.30 così almeno mi risparmio una delle 3 ore di fila per entrare. Arrivato alla Fiera di Bologna sembrava di essere al concerto di Vasco. Migliaia di persone in fila, facce stravolte, assonnate. Ma anche facce rassegnate, disperate... insomma disoccupate. Prima del concorso c'è un clima sollevato, nascono amicizie, nuovi amori, si ride sdrammatizzando le ore di attesa. Poi scatta l'ora X, si parte. Ed è allora che comincia la metamorfosi. La ragazza con cui hai parlato fino a 10 secondi fa ti guarda come se le avessi ammazzato la mamma. Siamo 10mila, ne prendono 55. Ognuno è un potenziale “frega-posto”. Più che in concorrenza l'un con l'altro sembra di essere in guerra fredda. Più che meritocrazia, selezione naturale. E via, giù a piazzar crocette (quando non la sai è sempre la “C”), 50 minuti...A, C, A, B, C, C, C, C, C, C, C ....fine!

La ragazza a fianco ricomincia a parlarti, si ricomincia a sorridere a volersi bene e tornando a casa canticchio amaramente un motivetto che fa...

 
Se sei in fila non addormentarti mai

se ti diranno abbiamo finito
non ci credere
ne prendono 55 e capisci che
uno su mille ce la fa
ma quanto è dura la salita
in gioco c'è la vita

il tuo posto è là
vicino a quella te ne vai
forse è meglio perchè tanto tu non ne sai
speri che ne sappia più di te
ma dovrai cambiare idea
qui ne siamo na marea
10mila tutti in alto mare
la prendiamo come và

Non ho copiato né bluffato mai
e sta mattina ho messo a nudo tutto il cervello mio
ho risposto a tutto ne ho azzeccate tre
uno su mille ce la fa
ma quanto è dura la salita
in gioco c'è la vita

tu non sai che peso ha
questa penna leggera
ti guardi intorno e scrivi
ma ci puoi contare che la risposta giusta quella non era
io di voce ce ne avrei
ma  per gridare aiuto
nemmeno tu mi hai mai sentito
ti sei  tenuta il tuo segreto
tu sorda io ora muto
se sei a terra non strisciare mai
ti diranno “è finito” consegna
tu frega la penna e vai

 
Ulisse








Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. lavoro

permalink | inviato da ilritornodiulisse il 15/7/2007 alle 23:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
11 luglio 2007
L'UNIBO presenta: La tassa di considerazione
Le pagine di questo blog sono sfoghi mascherati da post. Questo invece è uno sfogo sfogo.

Sono appena tornato dal Dipartimento di Scienze Aziendali di Bologna per saperne di più sulla laurea specialistica in Economia. Mi riceve una simpatica docente che mi spiega che non c'è test d'ingresso, ma c'è una VERIFICA-APPROVAZIONE fatta dalla commissione. In pratica devo mandare una lettera su cui scrivo chi sono, in cosa mi sono laureato, le mie motivazioni... e via dicendo. Un mini colloquio scritto in base al quale decidono se sono idoneo o meno a frequentare. Tutto normale, fino a quando aggiunge: "Prima di mandare questa lettera deve pagare una tassa di pre-iscrizione di 42 euro altrimenti anche se ha i requisiti non può entrare". In pratica per essere preso in considerazione devo pagare 42 euro. Ma perchè? Dovete solo leggere una lettera e dirmi "preso" o "non preso", siete pagati per questo! E poi, se non vengo preso, me li ridate i soldi? "Certo che NO".

Perplesso, mi alzo, sto per uscire e lei, che nel frattempo è al telefono, per far salire il ragazzo dopo di me, mi fa: "Come ha detto che si chiama?".

Io siccome non avevo soldi con me, per non fare figure di merda, faccio finta di non sentire e me ne vado...

Ulisse


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Università tasse

permalink | inviato da ilritornodiulisse il 11/7/2007 alle 15:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
sentimenti
7 luglio 2007
Dottor Jekyll e Mister Jekyll

Oggi mi gira un po' la testa, sarà il caldo sarà che ho mangiato poco... va bè non rischio (oggi si muore per niente), vado dal dottore.

-”Buon giorno Dottor Tizio”
- “ Buongiorno Ulisse”.
- “Qual'è il problema?” Io gli dico: “Bla Bla Bla”, lui mi risponde “Bla Bla Bla”, ma aggiunge “lei ha bisogno di vitamine caro Ulisse (mah? sarà, ho 23 anni, a 60  avrò bisogno di tutta la Bayer) comunque... “le prescrivo un bel multivitaminico e già che ci siamo qualche boccettina di fosforo per lei che studia” (e io pirla che fino ad oggi mangiavo frutta e pesce...)
-“ ecco fatto arrivederci Sig Ulisse” ( ma anche no dottore e mi gratto).

Tutto contento (intanto m'è già passato il mal di testa, ma ormai ci sono), vado nell'unica farmacia del mio piccolo paesino Farmacia Tizio. ( ha lo stesso cognome del dottore... ah già so parenti)

-“Buon giorno Ulisse come và”? (va male se no non venivo in farmacia).
- “ Ecco la ricetta ho bisogno di queste due cosine”.
-“Ecco a lei sono 12 euro”.
-“Eccoli”
-“Arrivederci” (nata vot).

Però mentre torno a casa penso al curioso fatto che il dottore e il farmacista siano parenti e mi sorge un dubbio... ma sono fratelli o cugini?

Ulisse

diritti
5 luglio 2007
Esame di diritto allo studio: Ulisse NON SUPERATO

Tu sei un professore universitario, quanto prendi, 3000, 4000 euro al mese? di piu? Non lo so. Poi sei quasi sicuramente anche un tecnico: avvocato, commercialista cosa sei? A quanto arrivi così a 5000, 6000 euro? Dimmi tu. Poi i rimborsi spese, i corsi intensivi pagati, le commissioni di laurea pagati... Non dirmi che non arrivi a 10000 euro al mese, altrimenti il BMW con cui vieni a lezione come te lo paghi? Sono invidioso? No, sono incazzato! Sono incazzato perchè poi, non contento, vieni a lezione e mi imponi il tuo fottutissimo libro su cui studiare per passare l'esame. E non me lo vendi a prezzo di stampa ma a 40 euro, perchè che te ne fai del BMW se non puoi farlo sfrecciare verso una casa al mare. Posso protestare? No, non posso, mi devo adeguare, se voglio passare l'esame devo studiare dal tuo libro. (Piccola riflessione, ditemi se questo non è abuso di posizione o di potere chiamatelo come volete). Ora dopo tutto questo tu hai pure il coraggio di venire in aula e dirmi “... e mi raccomando, non fotocopiate i libri, rispettatene la dignità”... ahhhhhhh


Io sono lo studente, eccomi, mi vedi? Non sai manco come mi chiamo. Sono venuto con la bici a luglio e puzzo, se non me la fregano prima ci torno pure a casa con la bici se no a piedi. Pago le tasse, pago l'affitto di un monolocale, pago le bollette, pago tutto (figuriamoci se non avevo il diritto allo studio tutelato dalla Costituzione), sono venuto a fare l'esame. Ho studiato da qua, dal libro fotocopiato, anzi la prossima volta me lo scarico da internet... e Professò, sai qual'è la cosa che mi fa più incazzare? E' che alla fine tra noi due, il ladro sono io...


Ulisse


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. libri università copyrigt

permalink | inviato da ilritornodiulisse il 5/7/2007 alle 20:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (14) | Versione per la stampa
politica interna
16 giugno 2007
Una sottile incongruenza
Porgo alla vostra attenzione questa sottile incongruenza circa le "qualità" che devono possedere i lavoratori per conto dello stato. Nella domanda che ho fatto per il concorso all'agenzia delle entrate, c'è questa domanda:                                                             

e) ha riportato condanne penali o sentenze di patteggiamento
(barrare la casella e specificare quali)

Verrà quindi giudicata negativamente il fatto di aver riportato condanne o sentenze di questo tipo.

Ma se questo vale per me, perchè non vale per loro?

ELENCO PARLAMENTARI CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA

Massimo Maria Berruti (deputato FI):
8 mesi definitivi per favoreggiamento nel processo tangenti Guardia di Finanza.

Alfredo Biondi (senatore FI):

2 mesi patteggiati per evasione fiscale a Genova.
La sentenza di condanna a suo tempo resa dal tribunale di Genova nei confronti di Alfredo
Biondi è stata revocata in data 28 settembre 2001 per intervenuta abrograzione del reato.

Vito Bonsignore (eurodeputato Udc):

2 anni definitivi per tentata corruzione appalto ospedale Asti.

Mario Borghezio (eurodeputato Lega Nord)
Condannato in via definitiva per incendio aggravato da "finalità di discriminazione", per aver
dato fuoco ai pagliericci di alcuni immigrati extracomunitari che dormivano sotto un ponte di
Torino, a 2 mesi e 20 giorni di reclusione commutati in 3.040 euro di multa.

Umberto Bossi (eurodeputato e segretario Lega Nord):
8 mesi definitivi per tangente Enimont.

Giampiero Cantoni (senatore FI):

Come ex presidente della Bnl in quota Psi, inquisito e arrestato per corruzione, bancarotta
fraudolenta e altri reati, ha patteggiato pene per circa 2 anni e risarcito 800 milioni.

Enzo Carra (deputato Ulivo):

1 anno e 4 mesi definitivi per false dichiarazioni al pm su tangente Enimont.

Paolo Cirino Pomicino (deputato Democrazia Cristiana - Partito Socialista):
1 anno e 8 mesi definitivi per finanziamento illecito tangente Enimont, 2 mesi patteggiati per
corruzione per fondi neri Eni.

Marcello De Angelis (senatore AN):
Condannato in via definitiva a 5 anni di carcere per banda armata e associazione sovversiva
come elemento di spicco del gruppo neofascista Terza Posizione.

Sergio D'Elia (deputato Rosa nel Pugno):

Condannato definitivamente a 25 anni per banda armata e concorso in omicidio per aver fatto
parte del vertice di Prima Linea e aver partecipato alla progettazione dell'assalto al carcere
fiorentino delle Murate in cui, il 20 gennaio 1978, fu ucciso l'agente Fausto Dionisi. Appena
eletto deputato, è stato subito nominato dall'Unione segretario della Camera.

Marcello Dell’Utri (senatore FI e membro del Consiglio d’Europa):
Condannato definitivamente a 2 anni per frode fiscale e false fatturazioni a Torino (false fatture
Publitalia); ha patteggiato 6 mesi a Milano per altre vicende di false fatture Publitalia.

Antonio Del Pennino (senatore FI):
Condannato per finanziamento illecito.

Gianni De Michelis (eurodeputato Nuovo Psi):
1 anno e 6 mesi patteggiati a Milano per corruzione per le tangenti autostradali del Veneto; 6
mesi patteggiati per finanziamento illecito Enimont.

Daniele Farina (Deputato Prc):
Condannato per fabbricazione, detenzione e porto abusivo di ordigni esplosivi, resistenza a
pubblico ufficiale, lesioni personali gravi e inosservanza degli ordini dell’autorità.

Lino Jannuzzi (senatore FI):
Condannato definitivamente a 2 anni e 4 mesi per diffamazioni varie, è stato graziato dal capo
dello Stato proprio mentre stava per finire in carcere.

Giorgio La Malfa (deputato Gruppo Misto):
Condanna definitiva a 6 mesi e 20 giorni per finanziamento illecito Enimont.

Roberto Maroni (deputato Lega Nord):
Condannato definitivamente a 4 mesi e 20 giorni per resistenza a pubblico ufficiale durante la
perquisizione della polizia nella sede di via Bellerio a Milano.

Giovanni Mauro (senatore FI):
Condannato per diffamazione aggravata.

Domenico Nania (senatore An):
Condannato per lesioni volontarie personali.

Aldo Patriciello (eurodeputato Udc):
Condannato per finanziamento illecito.

Cesare Previti (deputato FI):

Condannato a 6 anni per corruzione giudiziaria.

Egidio Sterpa (senatore FI):

Condannato a 6 mesi definitivi per tangente Enimont.

Antonio Tomassini (senatore FI):

Medico chirurgo, condannato in via definitiva dalla Cassazione a 3 anni per falso.

Vincenzo Visco (deputato Ulivo, sottosegretario all'economia e finanze):
Condannato definitivamente dalla Cassazione nel 2001 per abusivismo edilizio, per via di alcuni
ampliamenti illeciti nella sua casa a Pantelleria: 10 giorni di arresto e 20 milioni di ammenda.
Piú l’“ordine di riduzione in pristino dei luoghi”. Cioè la demolizione delle opere abusive.

Alfredo Vito (deputato FI):

2 anni patteggiati e 5 miliardi restituiti per 22 episodi di corruzione a Napoli.


tratto da http://www.beppegrillo.it/condannati_parlamento.php

Ulisse






Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica parlamento pulito

permalink | inviato da ilritornodiulisse il 16/6/2007 alle 14:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Ulisse è Michele 23enne laureato in Economia e Commercio, lucano con il corpo  trapiantato a Bologna e il cervello senza fissa dimora...



Nausicaa è Angela 20 enne napoletana, studentessa di psicologia. Grammaticalmente corretta, politicamente no!





IL RITORNO DI ULISSE

Riemerso dalee acque che mi avevano soffocato,
mi avventuro ancora, oltre le moderne colonne d'ercole
dell'informazione pilotata, della politica che è solo far carriera,
della tv per non pensare...
e vi sprono gente a decidere del vostro destino:

Riflettete sulla vostra natura,
fatti non foste per veder il grande fratello, ma per cercare,
per conoscere, e conoscendo considerare
che conviene ciò che è bene
e non che è bene ciò che conviene.

Schiera ripercorriamo il folle volo e
seppur il mare c'inghiottirà ancora, sarà meglio morire
che vivere già morti...

Ulisse


"Potrete ingannare tutti per un pò, potrete ingannare qualcuno per sempre, ma non potrete ingannare tutti per sempre"  ABRAMO LINCOLN

"Qualsiasi cosa puoi fare o sogni di poter fare, comincia a farlo. Nell’ardimento ci sono genio, potere e magia. Comincia. Ora." GOETHE

"C'è chi fa parte del problema, chi della soluzione e chi del paesaggio.." DE NIRO

"Se un uomo non è disposto battersi per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale niente lui" EZRA POUND

"Ciò che non siamo in grado di cambiare, dobbiamo almeno descriverlo". R.W.FASSBINDER

"La nostra politica è quella di fomentare le guerre, ma dirigendo Conferenze di Pace, in modo che nessuna delle parti in conflitto possa ottenere guadagni territoriali. Le guerre devono essere dirette in modo tale che le Nazioni, coinvolte in entrambi gli schieramenti, sprofondino sempre di più nel loro debito e, quindi, sempre di più sotto il nostro potere" AMSCHEL MAYER ROTHSCHILD

"Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali che siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni. Questa è la base di tutta la moralità umana" GIOVANNI FALCONE

"Dire che uno stato non può perseguire i suoi scopi per mancanza di denaro è come dire che un ingegnere non può costruire strade per mancanza di chilometri" EZRA POUND

"Osa sempre perché non puoi sapere quale sarà il sassolino che provocherà la valanga" PASCUCCI




IL CANNOCCHIALE