.
Annunci online

ilritornodiulisse
"Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza"
sentimenti
19 giugno 2007
Potevo diventare Ricca!

Succede che nel 2003 questo tizio (Piero Ricca) dà del “buffone” a Berlusconi, che non la prende proprio benissimo e lo denuncia. Succede che in prima istanza a questo gli danno 500 euro di multa e Silvio gongola. E io tutto contento già m'ero fatto la lista di tutte le persone che mi hanno dato del buffone: professori alle superiori, mio padre, amici vari, mia sorella, tifosi delle squadre avversarie quando gioco a calcio... insomma 500 di qua 500 di là ero arrivato già a diecimila euro buoni... e chi va più a lavorare, basta rompere le balle a qualcuno e farsi insultare.

Ma arriva la delusione: Succede che La Cassazione ha annullato la multa inflitta a Piero Ricca che insultò Silvio Berlusconi urlando "buffone" fuori dall'aula del processo Sme.

Nooooooo!
Silvio! Silviooooooo le vinci tutte le cause, non ti beccano mai, ti fai le leggi da solo... ma proprio sta volta dovevi perdere!?

Ulisse



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. berlusconi ricca buffone

permalink | inviato da ilritornodiulisse il 19/6/2007 alle 14:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
28 marzo 2007
Mai più la guerra di guerra... solo la guerra di pace!
Missioni militari all'estero, sì del Senato Il decreto di rifinanziamento delle missioni militari italiane all'estero, compresa quella in Afghanistan, è legge. Il provvedimento è stato approvato al Senato con 180 voti favorevoli, quelli della maggioranza e dell'Udc. 130 gli astenuti, 2 i voti contrari. "La linea politica adottata da Silvio Berlusconi con l'astensione è uscita sconfitta" secondo Massimo D'Alema. "Una svolta politica" per Prodi.
fonte:skylife.
Quando comendava Berlusconi, Berlusconi voleva le missioni militari Prodi no. Ora che comanda Prodi, Prodi vuole le missioni militari Berlusconi no. Detto tra noi...ma tu guarda a volte la sfiga, chi non vuole le missioni è sempre quello che non contaniente in quel momento.

Ulisse




permalink | inviato da il 28/3/2007 alle 0:17 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
diritti
6 febbraio 2007
A natale zio ti regala un bel fucile...vero!

Un bambino italiano dice a un bambino africano: "sai, da grande voglio fare il soldato, come mio papà, ma mi hanno detto che è diffcile"... il bambino africano gli risponde: "seeeee e che ci vuole! io lo faccio già da tre anni..." Detto tra noi... sono troppo avanti sti africani

"Un ragazzo tentò di scappare (dai ribelli), ma fu preso… Le sue mani furono legate, poi essi costrinsero noi, i nuovi prigionieri, a ucciderlo con un bastone. Io mi sentivo male. Conoscevo quel ragazzo da prima, eravamo dello stesso villaggio.
Io mi rifiutavo di ucciderlo ma essi mi dissero che mi avrebbero sparato.
Puntarono un fucile contro di me così io lo feci. Il ragazzo mi chiedeva: perché mi fai questo? Io rispondevo che non avevo scelta.
Dopo che lo uccidemmo essi ci fecero bagnare col suo sangue le braccia…
Ci dissero che noi dovevamo far questo così non avremmo avuto più paura della morte e non avremmo tentato di scappare…
Io sogno ancora il ragazzo del mio villaggio che ho ucciso.
Lo vedo nei miei sogni, egli mi parla e mi dice che l'ho ucciso per niente, e io grido."
(Susan, 16 anni, rapita dal Lord's Resistance Army, in Uganda)

Tratto da www.bambinisoldato.it

NOTA BENE: la Coalizione "Stop all'uso dei bambini soldato!" non chiede soldi o finanziamenti delle proprie attività ai cittadini.
Come ogni Coalizione, concentra i propri sforzi in una attività di sensibilizzazione dell'opinione pubblica e di lobby sulle istituzioni, senza chiedere contributi economici.



permalink | inviato da il 6/2/2007 alle 12:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
3 febbraio 2007
Calcio...nello stomaco!
Cosa volete, lo sappiamo tutti, nel nel calcio in Italia si vince e si perde...si perde la vita, un padre e un marito, per 1000 euro al mese... per far giocare gente che ne guadagna 500 mila al mese che al massimo si prende una testata nello stomaco e diventa un idolo nazionale. Detto tra noi...ma vi rendete conto in che paese spettacolare viviamo!

Catania 2 febbraio 2007 - Io non mi sento italiano ma per fortuna o purtroppo lo sono... (Gaber)



permalink | inviato da il 3/2/2007 alle 16:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte

Ulisse è Michele 23enne laureato in Economia e Commercio, lucano con il corpo  trapiantato a Bologna e il cervello senza fissa dimora...



Nausicaa è Angela 20 enne napoletana, studentessa di psicologia. Grammaticalmente corretta, politicamente no!





IL RITORNO DI ULISSE

Riemerso dalee acque che mi avevano soffocato,
mi avventuro ancora, oltre le moderne colonne d'ercole
dell'informazione pilotata, della politica che è solo far carriera,
della tv per non pensare...
e vi sprono gente a decidere del vostro destino:

Riflettete sulla vostra natura,
fatti non foste per veder il grande fratello, ma per cercare,
per conoscere, e conoscendo considerare
che conviene ciò che è bene
e non che è bene ciò che conviene.

Schiera ripercorriamo il folle volo e
seppur il mare c'inghiottirà ancora, sarà meglio morire
che vivere già morti...

Ulisse


"Potrete ingannare tutti per un pò, potrete ingannare qualcuno per sempre, ma non potrete ingannare tutti per sempre"  ABRAMO LINCOLN

"Qualsiasi cosa puoi fare o sogni di poter fare, comincia a farlo. Nell’ardimento ci sono genio, potere e magia. Comincia. Ora." GOETHE

"C'è chi fa parte del problema, chi della soluzione e chi del paesaggio.." DE NIRO

"Se un uomo non è disposto battersi per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o non vale niente lui" EZRA POUND

"Ciò che non siamo in grado di cambiare, dobbiamo almeno descriverlo". R.W.FASSBINDER

"La nostra politica è quella di fomentare le guerre, ma dirigendo Conferenze di Pace, in modo che nessuna delle parti in conflitto possa ottenere guadagni territoriali. Le guerre devono essere dirette in modo tale che le Nazioni, coinvolte in entrambi gli schieramenti, sprofondino sempre di più nel loro debito e, quindi, sempre di più sotto il nostro potere" AMSCHEL MAYER ROTHSCHILD

"Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali che siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni. Questa è la base di tutta la moralità umana" GIOVANNI FALCONE

"Dire che uno stato non può perseguire i suoi scopi per mancanza di denaro è come dire che un ingegnere non può costruire strade per mancanza di chilometri" EZRA POUND

"Osa sempre perché non puoi sapere quale sarà il sassolino che provocherà la valanga" PASCUCCI




IL CANNOCCHIALE